Transpallet: cosa sono e quanti tipi esistono

Quando si parla di transpallet ci vengono subito in mente i grossi carichi di merce che spesso vengono trasportati da un magazzino ad un altro, oppure grandi quantità di prodotti messi in vendita nei supermercati o nelle catene di grande distribuzione. Ecco, i transpallet sono proprio quei mezzi adatti allo spostamento dei pallet o meglio, dei bancali o delle pedane.

Questo mezzo può avere diverse dimensioni, distinte in base alla dimensione delle forche che possiede. Si possono avere transpallet piccoli con forche corte che sono in grado di reggere un peso fino a due tonnellate e mezzo, e la misura standard. Questo mezzo è verniciato in acciaio e presenta un totale di sei ruote, quattro sul davanti e quindi sotto le orche e le altre due che gestiscono il movimento, sotto il braccio. Le ruote più resistenti sono quelle vicino alle forche, poiché dovranno resistere al carico che vi viene posto.

Il transpallet non è adatto per spostamenti di carichi eccessivamente pesanti, poiché la molla presente nel braccio sopporta una certa quantità di merce, oltre la quale potrebbero verificarsi dei problemi.

Il transpallet è un investimento necessario per aziende che necessitano di movimentare le merci, anche di peso modesto. Ciò consente un risparmio di tempo nelle attività di trasporto, aumentando l’efficienza dell’azienda e di velocità nelle attività di trasporto delle merci.

È necessario che l’operatore che sia addetto al trasporto dei bancali con il transpallet, sia informato circa le normative di sicurezza vigenti e che le rispetti, poiché questo mezzo è eccessivamente pesante e se viene usato in condizioni sbagliate, può anche diventare un pericolo per se stesso e per le attività lavorative svolte ad esempio, in un magazzino.

Tipologie di pallet esistenti

Sul mercato è possibile trovare pallet di tipo manuale, semielettrico, elettrico e pesatore. È importante scegliere l’apparecchio più adatto alle esigenze dell’azienda e soprattutto in base a ciò che bisognerà trasportare. Dopo aver preso in esame questi aspetti, la scelta del transpallet più adatto sarà semplice.

Se scegliamo un transpallet manuale sappiamo bene che non dovremo trasportare grossi carichi. Questi permettono una movimentazione di base per piccole attività o officine. Qualora sia necessario movimentare molta più merce, sarà necessario optare per un transpallet di tipo elettrico o semi elettrico. Queste due tipologie di mezzi permettono di alleggerire chi sarà addetto al trasporto, poiché i movimenti diventano automatici, e nel caso del transpallet elettrico automatico sarà anche il sistema di spostamento e sollevamento. Rispetto ai costi c’è da dire che un transpallet elettrico è molto meno economico rispetto ad uno semi elettrico. In questo caso basterà fare una valutazione sulle attività da compiere e capire il modello più adatto alle esigenze dell’azienda.

Il transpallet pesatore viene usato quando vi è necessità di trasportare la merce e di pesarla allo stesso tempo. Questa opzione è sicuramente volta all’aumento dell’efficienza delle attività di magazzino. In questo modo la merce mentre viene trasportata sarà pesata, il peso verrà comunicato all’addetto in tempo reale.